Descrizione Progetto

FIRST AID

Il Dive Safety Assistant è di ausilio nei corsi e nelle immersioni libere, perché conosce la teoria dell’immersione, le attrezzature, il primo soccorso e sa condurre un’imbarcazione; in poche parole, è il migliore aiutante che un istruttore o divemaster possa avere. Da ricordare che in Italia una figura del genere è prevista dalla maggioranza delle ordinanze delle Capitanerie di Porto, le quali richiedono, durante le immersioni dalla barca, la presenza costante su questa barca una persona che sappia anche manovrarla, almeno in caso d’emergenza. Inoltre il regolamento di sicurezza sulla nautica da diporto stabilisce che “Le immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo richiedono la presenza di una persona abilitata al primo soccorso subacqueo”. Successivi chiarimenti del Comando Centrale delle Capitanerie di Porto, hanno stabilito che per persona abilitata al primo soccorso subacqueo si intende una persona che sia in grado di prestare soccorso ad un subacqueo che ha avuto un incidenti da immersione. Questo significa che la persona deve aver partecipato ad un corso di primo soccorso, rianimazione cardiopolmonare e somministrazione ossigeno negli incidenti subacquei, nel nostro caso il Dive Medic & Oxygen Provider. In conclusione, la presenza a bordo del Dive Safety Assistant assolve pienamente a quanto richiesto dalle varie norme in vigore, quindi bisogna proporre questo corso ai potenziali interessati.