Punta Calcarolle

Località: Nago / Torbole

Profondità: -25

Descrizione: Si entra in acqua portandosi in superficie verso la punta di destra, circa a metà percorso si può iniziare a scendere. A 10 metri di profondità, a ridosso della parete, è posizionata una piattaforma metallica, ancorata solidamente alla roccia. Da qui si scende sempre verso nord, in diagonale, illuminando le fenditure e le rientranze che presto iniziano a caratterizzare la parete: spaccature strette, abbastanza profonde, inclinate o verticali, rientranze simili a piccole grotte, disegnano una parete verticale che curva verso destra, come una torre. Alla profondità massima prefissata conviene iniziare il ritorno, con un percor- so in graduale risalita, ripercorrendo il roccione curvo tenendo la parete a sinistra. Quando la convessità della parete diventa concavità, si è giunti vicino alla spiaggia di partenza. Comodo ricercare a 10 metri la piattaforma e poi fermarsi per la sosta prudenziale sul piccolo pianoro da cui si è partiti. Spesso la visibilità è ottima, l’aspetto della parete con tutte le sue caratteristi- che morfologiche è già molto interessante. Se poi si ha la pazienza di curiosare nelle spaccature, è possibile ammirare persici di notevoli dimensioni, cavedani e bottatrici davvero di rilievo. In particolare, attorno ai 20-25 metri, nella fase di rientro, c’è una fenditura verticale dove vivono abitualmente numerosi e grandi persici. Necessaria la torcia e la pazienza di curiosare un po’ dappertutto: merita. Nell’ultimo tratto, uscendo dalla curva convessa della roccia, i raggi del sole creano un effetto di luce molto suggestivo.

Torna in cima